mercoledì, luglio 26, 2006

Ma come è bello andare in giro per i colli parmigiani.

il cartello scritto a mano promette bene. dice "domenica pomeriggio torta fritta". accanto c'è un insegna che recita "alimentari" e uno stand con esposti i giornali. insomma si direbbe un concept store ante litteram. in realtà un posto come quelli che io mi ricordo quando ero bambina nei piccoli paesi ma che adesso non ce n'è più.

siamo sulle colline parmigiane, a Provazzano, e vaghiamo alla ricerca di un posto dove mangiare, quando incappiamo nel bar-trattoria-gastronomia-alimentari (cito pari pari dal loro biglietto da visita) Da Corradi. una terrazza con i fiori intorno dove ci sediamo fiduciosi in attesa. ed ecco che ci viene incontro una giovane signora dal sorriso contagioso e dai fianchi felici che comincia ad apparecchiare e intanto decanta il menù. il tutto con accento parmigiano. non so se rendo.
decidiamo che si chiama Luisa. ci sembra un nome adatto.
luisa ci spiega che la torta fritta non c'è ancora. iniziano a prepararla alla quattro. restiamo delusi, ma per pochissimo, e infatti subito dopo ci porta, nell'ordine:
selezione di salumi locali
sott'aceto fatti in casa (e raccomando! uh! se raccomando!)
ancora salumi (quello che luisa definisce "ancora due fette di prosciutto" è un vassoio intero di parma dolce)
2 porzioni tortelli fatti in casa, tre tipi diversi da assaggiare
1 porzione di cosce di pollo arrosto con patate e verdure alla griglia
un piatto con vari assaggi di torte rigorosamante homemade

torta fritta scordata. gola sciacquata con un rosso locale frizzantino e sincero e digestivi preparati da loro: grappa di prugnolo e grappa di liquerizia. e non contenti, omaggio della casa, un assaggio di distillato al mandarino.

mentre mangiamo, commentando rumorosi e felici e ringraziando la buona stella che ci ha guidato verso questo posto sperduto, un gruppo di frequentatori locali inizia una briscola al tavolo di fianco. sono le due del pomeriggio di una delle domeniche più calde dell'anno e ordinano whiskey. con ghiaccio, però. sono tutti rigorosamente uomini e hanno l'aria di chi il della briscola sa tutto e il whiskey se lo beve anche a colazione. complimenti.

paghiamo 20 euro a testa (!) e luisa ci accompagna nella stanza di fianco al bar, la gastronomia, dove quello che presumiamo essere suo padre ci affetta affabile e chiacchierone prosciutto e fiocco. c'è anche che tra noi si porta a casa il lardo battuto con le verdure. con il nostro prezioso bottino salutiamo a malincuore con gran sorrisi e promesse di arrivederci.

il battuto di lardo si rivelerà paradisiaco. il nostro amico commosso non parla d'altro da giorni e giorni.

Da gustare:
Da Corradi
Bar-trattoria-gastronomia-alimentari. Cucina tipica parmigiana.
Via Piazza 51
Provazzano
Parma

(chiuso il giovedì. domenica pomeriggio torta fritta. sabato sera tigelle)


2 Comments:

Blogger cforrado said...

beh ... come minimo merita una tua segnalazione su duespaghi.it

p.s. abito a 20 km. da lì e confermo tutto, compreso il fatto che nell'arco di 30 km. ne trovi almeno altri 50 di posto così ... ;-)

6:38 AM  
Blogger Zio Burp said...

ehi, vi ho già parlato del lardo battuto? E delle balle di fieno?
E del golfaro in umido?

6:40 AM  

Posta un commento

<< Home