martedì, giugno 20, 2006

Diario dai Balcani. Muoversi in citta': istruzioni per l'uso

come per altre citta' dei Balcani dove ho avuto la ventura di passare un po' di tempo, anche per Skopje sembra esistere un codice di comportamento sulla strada che definirei "piuttosto anarchico".
qui sono i pedoni a violare sistematicamente la semplice regola del "rosso non si passa", " verde si va".

da casa mia all'ufficio ogni mattina attraverso tre incroci, tre semafori, tre strisce pedonali. ho imparato subito, arrivata qui, che il colore del semaforo non e' che un particolare inessenziale, pura decorazione artistica. che il pedone attraversa appena puo', appena la percentuale di rischio di finire sotto le ruote delle macchine che passano veloci scende di poco sotto il 99%.
agli incroci e' tutto un corri corri di pedoni e un concerto di clacson di automobilisti che non decellerano (perche' dovrebbero? per loro e' verde).
sui marciapiedi prima dei semafori le persone aspettano di fare numero; appena formano un gruppo compatto e sufficientemente numeroso attraversano con qualsiasi colore.
pronti, via!
una nazione affetta da daltonismo semaforico.

2 Comments:

Anonymous kkk said...

una sorta di critical mass pedonale...geniale. hai presente i raduni libertari dei ciclisti che si danno appuntamento ad una certa ora in un certo luogo e si riprendono le strade intasate dal traffico? http://www3.autistici.org/criticalmass/
certo qui non c'è appuntamento, ma di certo si riprendono le strade!
forse.
grazie miro del tuo diario.
kkk

5:43 AM  
Blogger miro said...

@kkk: credo che qui di critical ci sia solo la critica situazione del traffico. contenta che il diario piaccia.

1:44 AM  

Posta un commento

<< Home