lunedì, agosto 28, 2006

non mi piace: frugare nell'infrugabile

oggi pulizie d'autunno.
mi sveglio con la ferma intenzione di andare in piscina. non c'è il sole. il fidanzato-filosofo mi invita a mettere a frutto i miei ultimi giorni di ferie. minaccia di portarmi all'ikea a vedere un letto da comprare. mi viene il panico. io, al mio vecchio letto da studente ci sono affezionata. decido invece di mettere in ordine qua e là. il fidanzato-filosofo sembra approvare. meno male.
metto mano a pile di vecchi documenti che soggiornano ormai da anni in un angolo vicino alla scrivania. poi passo in bagno ad affrontare orde di appiccicose creme idratanti in formato campioncino accumulate a strati geologici in una cesta di vimini sopra la lavatrice.
scopro cadaveri di prodotti di bellezza vari ed eventuali. tutti ugualmente sorprendenti. probabilmente tutti scaduti. il gel effetto bagnato? ma quando mai ho comprato il gel effetto bagnato? mah! ritrovo appunti di una vita precedente. il capitolo finale della mia tesi su floppy. floppy disk? non voglio pensare agli anni che passano e così proseguo con gli scavi. trovo quattro prodotti mai usati per lisciare i capelli. di quattro marche diverse. dico quattro. pezzettini di xanax sbriciolato testimonianza di una vita più ansiosa di adesso. fondi e fondi di fondotinta. numeri di telefono misteriosi. saponi minuscoli dall'aroma ormai indecifrabile. una collana con un ciondolo di metallo che credevo persa da tempo. il ciondolo è corroso, il cordino appiccicoso. non mi ricordo neanche quando la portavo. ma so che mi piaceva.

a fine giornata sono distrutta. è stato un viaggio nel mondo dei ricordi che non ripeterò e che non consiglio.

spero solo che domani ci sia il sole.

3 Comments:

Anonymous Anonimo said...

Speriamo di no, ché c'e' molto da mettere in ordine. Ad esempio, quattro tonnellate di riviste...
Il fidanzato-filosofo

10:20 AM  
Blogger franci&mini said...

eh si al ritorno dalle vacanze, é quasi un classico quello di fare le pulizie profonde, io quando inizio ci metto sempre il doppio dell'occorente, perché ad ogni oggetto che rivedo dopo molto tempo...mi soffermo a meditare, ma come mai é li, chi me lo ha regalato, a si.. e via dicendo, poi alla fine spolvero, pulisco ma tutto ritorna esattamente al suo posto, Piccole montagnette di ricordi qua e la...

4:37 AM  
Anonymous Anonimo said...

il trucco è non passare mai più di tre anni nella stessa casa. è l'unico modo per eliminare i fondi di fondotinta dalla mia vita. :)
.G

12:01 AM  

Posta un commento

<< Home